Garcinia Cambogia: modulatore di appetito

Garcinia Cambogia: modulatore di appetitoGarcinia Cambogia è una pianta subtropicale, sempreverde e spontanea, originaria della Cambogia, dell’Indocina, dell’India meridionale e delle Isole Filippine.

Il frutto della Garcinia Cambogia contiene pectine, calcio, fosforo, ferro, tiamine, riboflavine, niacine, carboidrati e un acido alimentare, molto raro in natura, HCA – acido idrossicitrico al quale si attribuiscono le proprietà fitoterapiche.

L’acido idrossicitrico HCA mantiene il colesterolo e i trigliceridi sotto controllo e non trasforma gli zuccheri forniti con dieta in grassi, ma li trasforma direttamente in energia dando il senso di sazietà.
Inoltre blocca l’azione dell’enzima citrato liasi, deputato alla trasformazione degli zuccheri in eccesso in grassi.

Un’altra funzione molto importante che svolge è stimolazione della sintesi epatica di glicogeno che funge da riserva energetica dei glucidi. Nel corpo umano il glicogeno è depositato in maggior parte nel fegato e nei muscoli, ma anche in altri tessuti come i reni e il tessuto adiposo.

Perché le sue risorse sono cosi importanti?

Perché il nostro cervello riceve informazione della disponibilità del cibo e pertanto decide di bloccare il nucleo ipotalamico, che controlla lo stimolo della fame, restituendo a noi il segnale del senso di sazietà.

La Garcinia Cambogia  fa parte di molti integratori dietetici cosi detti dimagranti.

Per ora non esistono studi sufficienti per dimostrare la sua reale efficacia dimagrante.
Sembra piuttosto utile come un regolatore dell’appetito pertanto il suo utilizzo sarebbe più performante in sinergia con altre sostanze.
Non sono stati riscontrati effetti collaterali, anche dopo l’assunzione di dosi elevate, tuttavia non è consigliabile la somministrazione in gravidanza e nelle persone con diabete.

 

Questo articolo è disponibile anche in: Polacco

Author: Rita

Share This Post On
;