Il collagene: l’elemento inscindibile del tessuto connettivo

Il collagene: l’elemento inscindibile della cuteLe fibre di collagene sono la componente principale del tessuto connettivo e si trovano principalmente nella pelle, legamenti, tendini, cartilagine e muscolo.

La pelle avvolge e contiene tutto il corpo. Insieme ai capelli, i peli e le unghie forma l’apparato tegumentario. È costituita da due strati principali:

Lo strato esterno (o epidermide) è formato da epitelio pavimentoso stratificato di un insieme di cellule compatte di diverso grado di differenziazione.
Lo strato più profondo (o derma) è costituito da tessuto connettivo fibroso.

L’epidermide, come pure gli annessi, sono costituiti principalmente da cheratina, una proteina fibrosa molto resistente. Questo strato è in continuo rinnovamento. Le cellule morte dello strato superficiale (o corneo) si distaccano in seguito allo sfregamento (forfora) per essere sostituite dalle cellule nuove. Il ciclo di ricambio delle cellule, di tutti gli strati, si completa in 28 giorni.

Il derma è una struttura vascolarizzata e innervata da terminazioni nervose sensitive. È costituito da fasci di fibrille di collagene, da una rete fitta di fibre elastiche e da cellule poliedriche o stellari (melanociti, cellule di Langerhans e di Merkel). Svolge funzione di termoregolazione per la presenza di ghiandole sudoripare, di nutrimento e rifornimento delle cellule allo strato superficiale (epidermide).

Lo spessore del derma è variabile secondo le zone da 0,3 a 4 mm, ma è sempre uno strato forte, adattabile e molto flessibile.

Sotto il derma c’è l’ipoderma ricco di cellule adipose.

Le fibre di collagene a livello dell’epidermide sono responsabili della qualità strutturale della cute conferendole l’elasticità, la tonicità e l’idratazione.

A livello osseo partecipano nella formazione dell’impalcatura proteica rinforzando nel complesso la struttura ossea.

Con calo fisiologico nella produzione del collagene inizia il naturale processo d’invecchiamento della cute e della massa ossea (osteoporosi).

Il collagene è composto da tre lunghe catene proteiche, che si avvolgono spontaneamente, creando una struttura di tripla elica resistente e compatta.

Ogni catena è formata da una sequenza ripetuta di tre amminoacidi secondo un preciso schema: Glicina-X-Y. Questo perché, la glicina è sempre presente mentre gli altri due solitamente sono Prolina (X) e Idrossiprolina (Y).

Ultima molecola, Y – idrossiprolina, è responsabile della stabilità del collagene. Per essere sintetizzata essa richiede necessariamente la presenza della vitamina C per l’addizione di ossigeno. La sua mancanza inevitabilmente ostacola la produzione di nuovo collagene con le conseguenze gravi per l’organismo (scorbuto subclinico cronico e in peggiori dei casi lo scorbuto).

Questo articolo è disponibile anche in: Polacco

Author: Rita

Share This Post On
;