Yerba Mate: sana scelta alle bevande energetiche

Yerba Mate: sana scelta alle bevande energetiche

Yerba Mate è una bevanda tradizionale e ampiamente consumata in paesi dell’America meridionale, come: Argentina, Brasile, Paraguay. In questi paesi bere yerba mate è un vero e proprio rito.

È un simbolo di amicizia, ospitalità, ma anche un motivo di interazione sociale.
Per fare l’infuso si usano le foglie secche e tostate di un sempre verde agrifoglio Ilex Paraguariensis. Si tratta, di una pianta originaria della foresta amazzonica, dove cresce allo stato selvatico, ma è anche coltivata in piantagioni in modo simile ad altri tipi di tè.

Per preparare yerba mate i popoli indigeni usavano le apposite tazze porongo, che ricavavano svuotando le piccole zucche. In queste, il Mate era coperto con l’acqua fredda e lasciato a mollo per 30-40 minuti, poi mescolato e pressato diverse volte per far sprigionare il sapore.

Oggi di solito, si versa l’acqua calda, ma non bollente come per il the; la temperatura non dove superare i 80°. Per bere si usano speciali cannucce in metallo – bombilla, a forma di un cucchiaino forato in fondo, dal quale passa solo il liquido dal gusto leggermente amaro. Per sfruttare appieno tutte le sue caratteristiche salutari, è necessario infondere un cucchiaio pieno di foglie per tazza.

In Europa, è diventata una bevanda popolare grazie alla pubblicità come un tonico dalle proprietà dimagranti.

Ma sarà vero, che aiuta a perdere il peso?

Vero o non vero, in realtà, ci sono molti vantaggi per la nostra salute, benessere e psiche, che possiamo trarre dal bere yerba mate.

Non a caso, Yerba Mate ha guadagnato il titolo di “oro verde”.

Le sue foglie, grazie a un’elevata quantità di nutrienti che contengono, come gli amminoacidi, vitamine, minerali, polifenoli, clorofilla,

fanno di lui un integratore completo e naturale.

Le tre xantine che contiene: mateina, teobromina e teofillina, riducono l’affaticamento, migliorano l’attività cerebrale e la concentrazione. Aumentano la forza, energia e resistenza.

Il basso contenuto di caffeina (mateina) in combinazione con due xantine rende mate un perfetto tonico energizzante senza effetti indesiderati come innsonia, nervosismo o tachicardia.

Contiene numerosi amminoacidi, molecole organiche necessarie per lo svolgimento corretto di molte funzioni biologiche.

Istidina ripara e promuove la crescita dei tessuti e cellule, come globuli bianchi e globuli rossi, capelli e unghie. Come precursore di istamina è impiegata nel trattamento delle allergie, dell’artrite reumatoide, delle ulcere del tratto digerente.

Isoleucina è indispensabile nella genesi di emoglobina. Stabilizza e regola i livelli di zucchero nel sangue.

Leucina promuove la crescita e lo sviluppo della massa muscolare.

Lisina è costituente dei tessuti connettivi, aiuta nella formazione del collagene.

Metionina interviene nella ripartizione dei lipidi prevenendo l’accumulo di grasso nel fegato e nelle arterie.

Treonina depura l’organismo, rigenera i tessuti, sostiene il sistema immunitario nella formazione di anticorpi.

Triptofano è un importante amminoacido che fa parte di quasi tutte le catene proteiche. Interviene nella produzione di serotonina endogena, aumentando lo stato di concentrazione e la soglia al dolore. Cura insonnia.

Tirosina è coinvolta nella sintesi di globuli rossi e bianchi. Partecipa nella sintesi della dopamina e dell’adrenalina, che sono indispensabili per la trasmissione degli impulsi nervosi. Utile nella cura dell’ansia, della depressione, dell’insonnia, del morbo di Parkinson.

Valina, si distingue per la sua velocità di assorbimento nell’intestino tenue e d’arrivo al tessuto muscolare rifornendolo di energia. Altre proprietà terapeutiche degne di nota sono: anti-infiammatorie, rigenerazione dei tessuti, stimolanti il sistema nervoso ed equilibrante del bilancio azotato.

Contiene numerose Vitamine che sono essenziali per il sistema immunitario, aiutano l’organismo a difendersi dalle malattie e hanno il potere antiossidante e protettivo nei confronti di radicali liberi.

Vitamina A – Retinolo, partecipa nella differenziazione delle cellule epiteliali e quindi facilità la riparazione dei tessuti e la pelle acneica. Previene cecità notturna.

Vitamina C – Acido Ascorbico, è necessaria per la sintesi del tessuto connettivo. La sua mancanza provoca lo scorbuto, una grave malattia delle mucose dovuta alla mancanza di collagene indispensabile nel formare la sostanza cementante intercellulare, che fa da impalcatura al deposito di altri materiali extracellulari.

Vitamina E – Tocoferolo è liposolubile. Il suo ruolo rimane ancora da scoprire. Sembra che sia in grado di prevenire l’ossidazione del colesterolo, e l’accumulo di lipofuscina derivante dalla degradazione di lipidi.

Vitamina B1 – Tiamina è coinvolta nell’utilizzo dell’energia dai carboidrati. La sua mancanza severa, può essere la causa di una patologia denominata Beri-Beri. La malattia inizialmente reca danni al sistema nervoso con sintomatologia che può evolvere in una polinevrite.

Vitamina B2 – Riboflavina, in forma di due coenzimi interviene nelle reazioni di ossidoriduzione e nel metabolismo energetico cellulare. Alcune patologie come l’ipertiroidismo, la cirrosi epatica e il diabete mellito, possono portare alla sua mancanza e sintomi associati come dermatiti, lesioni a carico delle labbra, patologie oculari o un arresto nella crescita.

Vitamina B3 – Niacina, è una vitamina che funge da un disintossicante. Partecipa alla sintesi di ormoni sessuali, nella formazione dei tessuti del sistema digerente, a mantenere in salute la pelle e le mucose.

Vitamina B5 – Acido Pantotenico è un precursore del coenzima A, che viene utilizzato da tutte le cellule per la biosintesi di lipidi, carboidrati e proteine.

Biotina, il suo ruolo non è ancora del tutto conosciuto e la sua mancanza è molto rara nell’uomo. Pare che sia coinvolta nel processo di sintesi degli acidi grassi e nel trasporto di CO2. È stato appurato che è utile per il trattamento delle unghie fragili, dell’alopecia e della dermatite seborroica.

Colina impedisce l’ossidazione e l’accumulo dei grassi nel fegato, favorisce il metabolismo e il trasporto dei grassi e del colesterolo, supporta il lavoro della colecisti.

Inositolo è considerato la “non vitamina”, in sinergia con colina e altre vitamine è coinvolto nel metabolismo dei grassi. Aiuta a rimuovere il grasso dal fegato, previene l’indurimento delle arterie ed è vitale per la crescita dei capelli.

In Mate troveremo anche i Sali minerali che intervengono nelle varie funzioni vitali.

Calcio – onnipresente nel corpo umano. Fa parte, non solo dell’impalcatura ossea, ma anche, del sostegno di importanti attività funzionali, come: emocoagulazione, contrazioni muscolari, impulsi nervosi, equilibrante ormonale.

Manganese – presente in numerosi enzimi deputati al metabolismo delle proteine, grassi e colesterolo.

Ferro è uno dei principali elementi dell’emoglobina, lega l’ossigeno per il trasporto verso le cellule del corpo.

Selenio è conosciuto per la sua azione antitossica nei confronti dei metalli pesanti (mercurio, cadmio).

Potassio è necessario per il sistema nervoso, ormonale e la funzione muscolare. Regola la pressione sanguigna e l’attività elettrica neuromuscolare.

Magnesio controlla l’eccitabilità della cellula nervosa e della fibra muscolare (crampi in ipomagnesiemia) ed è indispensabile per il funzionamento di alcuni enzimi.

Fosforo è strettamente correlato alla presenza del Calcio. Come fosfato di calcio entra a far parte della struttura mineralizzante delle ossa. Interviene nelle funzioni energetiche cellulari dell’ATP.

Zolfo, dopo Calcio e Fosforo, è il terzo minerale più abbondante nel corpo. È importante per i muscoli, le ossa, la pelle e per il corretto funzionamento biologico e strutturale degli enzimi.

Mate è anche ricca di antiossidanti.

Contiene undici Polifenoli, sostanze fitochimiche con potente azione antiossidante e antitumorale. I Polifenoli proteggono le cellule dai danni e rafforzano il sistema immunitario.

Nelle foglie di mate ci sono saponine (glicosidi) alle quali si attribuisce l’attività antiinfiammatoria, antifungina, cicatrizzante, antiedemigena (capacità di ridurre l’edema).

Yerba mate è anche ad alto contenuto di Clorofilla che aiuta, nella lotta contro i radicali liberi, il fegato nella sua azione disintossicante e il metabolismo in genere. Rompe anche i legami calcio-ossalato, meglio conosciuti come calcoli renali.

 

Questo articolo è disponibile anche in: Polacco

Author: Rita

Share This Post On
;